Antonio Ricci: “Claudio Baglioni ha messo nel registro degli indagati pure quel pacioccone di Gerry Scotti. Un vero atto di sadismo, è un liberticida”

“Baglioni è un liberticida”. Antonio Ricci alla carica, durante la presentazione della 35esima edizione di “Striscia La Notizia” con Alessandro Siani e Luca Argentero al via il 27 settembre, di martedì, alle ore 20.35. Il padre del tg satirico storico di Canale 5 ha commentato la decisione di Claudio Baglioni di denunciare Ricci, i conduttori Enzo Iacchetti, Ezio Greggio, il Mago Casanova e Gerry Scotti. L’accusa è quella di diffamazione, a seguito della pubblicazione sul sito del libro “Tutti i poeti con Claudio”, in cui si evidenziano in chiave ironica casi di plagio. “Baglioni? Uno come lui, così amoroso, così melenso, è riuscito a fare mettere nel registro degli indagati pure quel pacioccone di Gerry.– ha detto Baglioni – Un vero atto di sadismo, Baglioni è un liberticida, come chiamare uno che fa sequestrare un libro? A parte che noi non abbiamo mai accennato al plagio. Abbiamo parlato di un lavoro collettivo e dopo aver fatto tutti i riscontri: siamo pronti ad arrivare pure al Tribunale dei Diritti dell’uomo”.

Oltre alla novità della coppia Alessandro Siani e Luca Argentero, arrivano le nuove Veline, la mora Cosmary Fasanelli (che ha partecipato ad Amici 21) e la bionda Anastasia Ronca. “Le Veline hanno un senso finché se ne parla, e se ne parla senza porsi la domanda più profonda, ho senso io nella vita? – ha affermato Ricci – Le Veline sono delle ballerine, ballano, e la loro figura provocatoria è imprescindibile a Striscia perché mantengono un clima di varietà all’interno di un telegiornale. Ha senso che esistano i calciatori, perché le veline non devono aver senso? Sono ballerine, è il loro lavoro. Lo fanno in un ambiente assolutamente sano e noi garantiamo a chi vuole fare la ballerina di fare la ballerina. La figura della Velina funziona da 35 anni”.

Luca Argentero ha ammesso di essere un po’ emozionato, “perché ho sentito tutto il peso di cosa significa raccontare il Paese’. Ricci me lo ha chiesto con tali lusinghe che non potevo dire di no, poi perché questo è l’ambiente più familiare che mi è capitato di vedere in tanti anni. Non ho mai frequentato tantissimo la tv, ma qui ho trovato perfino il camerino arredato per farmi piacere, personalizzato, come se fosse il mio da 10 anni”.

“Che conduttore sarò?, secondo a me a Striscia non si può essere diversi da se stessi – ha aggiunto Argentero – È molto complesso recitare un personaggio quasi fronte alle telecamere, anche se ho realizzato nelle prove che Striscia ha comunque un linguaggio a cui tu ti devi adeguare, non puoi fare adeguare il linguaggio di Striscia a come sei fatto tu e mi sto divertendo a capirlo”. “Non sarà facile in questo momento, ma tenteremo di far ridere, soprattutto di far riflettere – ha concluso Siani – Già la prima puntata sarà una bomba”. Il nuovo sottotitolo del tg è “La voce dell’intransigenza”. “C’è la necessità di porre qualche paletto di fronte alla dilagante ipocrisia di quelli che abusano nel giustificare ogni sconcezza dicendo: va beh, ci sta. Ci sta! – ha spiegato Antonio Ricci -. Noi non ci stiamo! Citando Vasco Rossi: c’è chi dice no! Ci prendiamo ancora quest’impegno con passione, ma sempre senza il ditino alzato e con tanta, tanta ironia”. “Non ci sta” è anche la nuova sigla cantata dal Gabibbo.

Luca Argentero e Alessandro Siani presenteranno insieme il tg satirico fino al primo ottobre. Quindi Argentero sarà sostituto da Vanessa Incontrada fino al 22 ottobre. Dal 24 ottobre al 10 dicembre subentrerà la coppia Roberto Lipari e Sergio Friscia (che torna anche dal 13 febbraio all’11 marzo); dal 12 dicembre all’11 febbraio Ezio Greggio e Enzo Iacchetti; dal 13 marzo all’1 aprile Gerry Scotti e Francesca Manzini che dal 3 aprile, fino alla chiusura del 10 giugno, sarà sostituita da Michelle Hunziker.

Già pronti con i loro servizi gli inviati storici: Valerio Staffelli, Moreno Morello, Max Laudadio, Vittorio Brumotti, Jimmy Ghione, Stefania Petyx con il suo inseparabile bassotto, Luca Abete, Antonio Casanova,Luca Galtieri e Capitan Ventosa (Fabrizio Fontana). In prima linea anche gli inviati più “giovani” della trasmissione: Chiara Squaglia, Rajae Bezzaz, Pinuccio (Alessio Giannone), Roberto Lipari, Riccardo Trombetta, Andrea Rivera e Angelica Massera. Debuttano i Sansoni, duo formato dai fratelli siciliani Fabrizio e Federico Sansone.

L’articolo Antonio Ricci: “Claudio Baglioni ha messo nel registro degli indagati pure quel pacioccone di Gerry Scotti. Un vero atto di sadismo, è un liberticida” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Il patron di “Striscia la Notizia”, nel presentare la 35esima edizione con Alessandro Siani e Luca Argentero, è tornato sul tema della denuncia del cantautore, a seguito della pubblicazione sul sito del programma di un libro, intitolato “Tutti i poeti con Claudio”
L’articolo Antonio Ricci: “Claudio Baglioni ha messo nel registro degli indagati pure quel pacioccone di Gerry Scotti. Un vero atto di sadismo, è un liberticida” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Deixe um comentário

O seu endereço de e-mail não será publicado.

Esse site utiliza o Akismet para reduzir spam. Aprenda como seus dados de comentários são processados.