Terremoto Modena: magnitudo 3.8, epicentro a Pievepelago. Poi una scossa nel Lucchese

Una scossa di terremoto, seguita da un’altra di minore intensità, si è verificata in Emilia poco prima delle 17.50. La prima è stata localizzata nel Modenese, nella zona dell’Appennino, al confine con la provincia di Lucca. L’Ingv ha fissato la magnitudo a 3.8 con epicentro a Pievepelago. Circa un minuto dopo un’altra scossa, di magnitudo 3.2, a Fosciandora, in provincia di Lucca.

Articolo in aggiornamento

L’articolo Terremoto Modena: magnitudo 3.8, epicentro a Pievepelago. Poi una scossa nel Lucchese proviene da Il Fatto Quotidiano.

Il sisma alle 17.50, il terzo dopo le scosse ad Ascoli e Genova. Circa un minuto dopo un altra evento, di magnitudo 3.2, a Fosciandora, in provincia di Lucca
L’articolo Terremoto Modena: magnitudo 3.8, epicentro a Pievepelago. Poi una scossa nel Lucchese proviene da Il Fatto Quotidiano.

Deixe um comentário

O seu endereço de e-mail não será publicado.

Esse site utiliza o Akismet para reduzir spam. Aprenda como seus dados de comentários são processados.